Finalità (info)
Tasso (info)
Durata in anni
Valore immobile Importo richiesto
Comune immobile
Questo è un esempio di mutuo di 100.000 euro a 20 anni
Per conoscere la tua rata modifica i valori del form di ricerca a sinistra.
Avrai così accesso all'intera gamma di mutui Creho che risponde alle tue esigenze.
Preventivo di mutuo non impegnativo calcolato in data 27/07/2017
La presente scheda è stata predisposta con il primario obiettivo di rendere meglio comparabili le offerte delle diverse banche: tutti i valori riportati nella presente scheda sono da considerarsi indicativi e non costituiscono offerta da parte della banca. Le condizioni economiche definitive così come il piano di ammortamento definitivo saranno consegnati al cliente dalla banca al momento della stipula dell'atto di mutuo. I valori relativi a rate, interessi, capitale, spese sono stimati da Creho sulla base dei tassi di riferimento (Euribor, BCE, Eurirs) aggiornati quotidianamente e sulla base di comunicazioni periodiche delle banche. Si precisa inoltre che il calcolo del TAEG - Tasso Annuo Effettivo Globale, anche noto come ISC - Indice Sintetico di Costo, è effettuato da Creho in maniera indipendente secondo criteri di trasparenza, completezza e imparzialità tenendo conto di quanto stabilito dal provvedimento sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari di Banca d'Italia del 9 febbraio 2011 che recepisce la Direttiva 2008/48/CE sui contratti di credito ai consumatori.
Alla pagina Trasparenza troverai i documenti relativi all'informativa precontrattuale previsti dalla normativa vigente.

MUTUO ACQUISTO SECONDA CASA

Continuano ad aumentare gli italiani che decidono di acquistare un'abitazione al mare o in montagna per adibirla a seconda casa (casa di vacanze), o semplicemente in città o in collina per fare un buon investimento. Nonostante la crisi mondiale abbia investito anche il mercato immobiliare nel corso del 2010, il settore immobiliare dei mutui per la seconda casa tiene ed i mutui richiesti per questa finalità continuano ad aumentare. Chi compra una seconda casa lo fa anche a scopo di investimento ed è di solito un acquirente molto attento al momento della ricerca dell'ubicazione dell'immobile, ma anche e soprattutto verso la tipologia di mutuo che dovrà richiedere.
Cosa fare?
Primo passo: individuare la somma massima richiedibile. Il cliente valuterà l'importo della somma a seconda di bisogni e disponibilità per l'acquisto della seconda casa. Il mutuatario dovrà indicare se in possesso di altri immobili acquistati con le agevolazioni prima casa.
Secondo passo: per questa esigenza il mutuo contratto sarà quindi un mutuo seconda casa. Per seconda casa si intende un immobile non adibito ad abitazione principale (abituale) o per l'acquisto del quale non si può godere delle agevolazioni fiscali già usufruite per l'acquisto di una "prima casa". L'immobile viene considerato seconda casa se non ubicato nel comune di residenza del richiedente e se lo stesso non vi trasferisca la residenza entro 18 mesi.
Terzo passo: il consulente guiderà il cliente nell'analisi e nella scelta del tasso. Il cliente a seconda delle sue esigenze potrà scegliere tra tasso fisso, variabile, o misto. Al cliente verranno presentati dettagli e globalità del proprio mutuo (costo totale generato dagli interessi, dall'ammortamento, ecc.).
Cosa sapere a riguardo:
- Le agevolazioni relative alla prima casa non sono applicabili e l'acquisto non gode nè della riduzione delle imposte relative al trasferimento dell'immobile (Imposta di registro o IVA, imposta ipotecaria e imposta catastale), nè relative all'IRPEF (mediante l'applicazione di deduzioni e detrazioni).
- Nella pratica di mutuo, la dichiarazione di richiesta di acquisto seconda casa viene rilasciata direttamente dal mutuatario. Il mutuatario dovrà quindi indicare se è in possesso di altri immobili o di immobili che godono già dei privilegi di prima casa.

Chi siamo     Banche partner     Dicono di noi     Accesso ai Corner