Finalità (info)
Tasso (info)
Durata in anni
Valore immobile Importo richiesto
Comune immobile

IL PREVENTIVO DEL MUTUO

La maggior parte delle banche italiane aderisce al Codice di Condotta Europeo per i Mutui Casa, redatto dalla Commissione Europea e volto a tutelare i consumatori. Tale Codice prevede un apposito standard per la redazione del preventivo mutuo, il prospetto ESIS - European Standardised Information Sheet, al quale ogni banca aderente deve attenersi, che permette al cliente una comparazione facile e trasparente tra le offerte di diverse banche.

Il prospetto ESIS si articola nei seguenti 15 punti:

  • denominazione della banca che eroga il mutuo;
  • descrizione del mutuo con indicazione del nome del prodotto, del tipo di garanzia richiesta, della modalità di rimborso, del tetto massimo di finanziabilità, etc;
  • il TAN, ovvero il Tasso Annuo Nominale del mutuo, con indicazione oltre che della misura del tasso anche della tipologia di tasso. Per i mutui a tasso variabile dovrà essere indicata anche la modalità di calcolo del tasso, mentre per i mutui a tasso misto è indicata la durata del periodo in cui il tasso di ingrsso rimane fisso;
  • il TAEG, ovvero il Tasso Annuo Effettivo Globale, o anche ISC – Indice Sintetico di Costo, che indica il costo totale del mutuo espresso in percentuale sul capitale mutuato tenendo conto di tutti i costi e gli oneri accessori (es. spese di istruttoria e di perizia);
  • importo richiesto;
  • durata del contratto;
  • numero e frequenza dei pagamenti ovvero indicazione del numero complessivo delle rate di ammortamento, del numero delle eventuali rate di soli interessi, e della periodicità delle rate, tipicamente mensile;
  • ammontare della rata calcolato con il tasso a regime per i mutui con rimborso rateale;
  • ammontare di ciascun pagamento rispettivamente per gli interessi e per l'accumulo per i mutui con rimborso del capitale tramite piano di accumulo collegato ad una polizza (poco frequenti in Italia);
  • spese accessorie una tantum di apertura del mutuo, come i costi di perizia e di istruttoria;
  • spese accessorie ricorrenti come i costi per assicurazioni complementari, o gli eventuali costi di incasso rata;
  • condizioni e penali per l'eventuale estinzione anticipata del mutuo;
  • riferimenti dell'ufficio reclami della banca;
  • piano d'ammortamento, con indicazione per ogni rata della scadenza, dell'ammontare complessivo con separata evidenza della quota capitale e della quota interesse;
  • obblighi per il mutuatario, come ad esempio l'obbigo di apertura di un conto corrente presso la banca e l'accredito dello stipendio.

Con Creho, una volta ricercati i prodotti tramite il preventivatore di sinistra, è possibile non solo scaricare schede prodotto chiare, leggibili e complete che in maniera dettagliata ti forniscono tutte le informazioni necessarie, ma anche mettere a confronto i prodotti compatibili per una scelta ragionata.

Chi siamo     Banche partner     Dicono di noi     Accesso ai Corner