Finalità (info)
Tasso (info)
Durata in anni
Valore immobile Importo richiesto
Comune immobile

Mutui agevolati inpdap

Tra i mutui agevolati probabilmente i più noti sono i mutui inpdap.
L’inpdap (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti delle Amministrazioni Pubbliche) eroga infatti finanziamenti a tassi agevolati finalizzati all’acquisto della prima casa.

A chi sono destinati i mutui inpdap?

Possono richiedere i mutui inpdap tutti i dipendenti statali e pubblici e i pensionati che risultino iscritti al fondo di previdenza inpdap da almeno tre anni. I mutui agevolati inpdap sono finalizzati all’acquisto della prima casa, perciò né il richiedente né i componenti del suo nucleo familiare devono risultare proprietari di un’abitazione nel raggio di 100 Km dal comune nel quale sorge la nuova residenza. Inoltre la casa dovrà essere abitata per almeno cinque anni, a meno che non venga estinto anticipatamente il mutuo. Possono usufruire dei mutui agevolati inpdap anche i familiari degli iscritti al fondo inpdap.

Caratteristiche dei mutui agevolati inpdap:

I mutui inpdap sono ipotecari e possono avere una durata di 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Per i mutui a tasso fisso, il tasso applicato per tutta la durata del mutuo (nel 2010) è del 3,90%; il tasso variabile invece è del 3,50% per il primo anno e successivamente sarà vincolato all’andamento del tasso Euribor a sei mesi, maggiorato di 100 punti. L’importo finanziabile con i mutui inpdap può arrivare al massimo a 300.000 euro per l’acquisto di una casa, mentre in caso di ristrutturazione la soglia massima è di 100.000 euro.

Chi siamo     Banche partner     Dicono di noi     Accesso ai Corner